Formazione

Home » Formazione » Corso di formazione su abusi e maltrattamenti

Corso di formazione su abusi e maltrattamenti

 

A.A. 2017/2018

Sedi di: Cagliari, Roma, Taranto

 

 

 

CON IL PATROCINIO DI:

TRIBUNALE PER I MINORENNI DI CAGLIARI


 

IN COLLABORAZIONE CON

Ufficio II DGPRAM - Dipartimento Giustizia Minorile e di Comunità

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

 

 

 

IFOS in convenzione con:

Ordine Assistenti Sociali Puglia

Università del Salento, Dipartimento di Storia, Società e Studi sull'uomo

 

 

PROGRAMMA

INFORMAZIONI PER LE ISCRIZIONI

RICHIESTA INFORMAZIONI


 

Download

 

Per avere maggiori informazioni CONTATTACI

 

 

 

PREMESSA E OBIETTIVI

Il corso di formazione intende evidenziare gli stili e i meccanismi di funzionamento delle famiglie maltrattanti, attraverso lo studio della trasmissione intergenerazionale dell’abuso e della violenza, e mira al raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  • trasmettere conoscenze che favoriscano il rilevamento della violenza di genere contro donne e minori;
  • favorire l’apprendimento delle tecniche di conduzione della consulenza psico socio-pedagogica rivolta a bambini, adolescenti e donne presunte vittime di abusi, genitori maltrattanti e potenzialmente protettivi;
  • trasmettere strumenti per leggere e valutare i bisogni di chi subisce violenze;
  • approfondire le procedure giuridiche e giudiziarie finalizzate a tutelare le donne e i minori, analizzando i ruoli e le funzioni degli organi giurisdizionali preposti;
  • trasmettere conoscenze che permettano la progettazione di interventi psico-socio- educativi funzionali a sostenere i nuclei familiare in difficoltà, le donne e i minori.

 

 

Programma

Introduzione

  • Aspetti deontologici: la corretta gestione dei rapporti con l’utenza, i clienti, la magistratura, gli avvocati e gli operatori socio-sanitari.
  • Le prospettive di lavoro: i settori di impiego.

 

MODULO I - Aspetti clinici (10 ore).

  • La trasmissione intergenerazionale dell’abuso e della violenza.
  • Dove e come nascono le condizioni di abbandono del minore e di abuso all’infanzia.
  • Abusi, Trauma, Meccanismi di difesa: i percorsi della sofferenza e del disagio
  • La sindrome di adattamento e la tendenza inconscia alla ri-traumatizzazione.

 

Aspetti nosografici (10 ore).

  • I maltrattamenti fisici e psicologici.
  • La patologia della fornitura di cure: incuria, discuria, ipercura.
  • Gli abusi sessuali: intrafamiliari ed extrafamiliari.
  • La violenza assistita.
  • la violenza psicologica, economica, fisica e sessuale contro le donne.
  • lo stalking.
  • lo stupro.

 

MODULO II - Aspetti giuridici e giudiziari (5 ore).

  • Elenco dei casi in cui ricorre l’obbligo della segnalazione.
  • Il ruolo della Procura (Ordinaria e Minorile) e dei Tribunali (penale, civile, minorile).
  • I protocolli di intesa tra Procura della Repubblica, Procura e Tribunale per i Minorenni.
  • Il lavoro delle forze di polizia e dei servizi socio-sanitari.
  • L’assistenza affettiva e psicologica e la funzione dell’USSM.
  • Le diverse forme di tutela per il minore: dagli incontri protetti all’affidamento e all’adozione.
  • La nomina del curatore speciale e l’entrata in vigore della legge 149 del 2001 nei suoi aspetti processuali.
  • La ratifica della Convenzione di Lanzarote.
  • La consulenza tecnica disposta dal Pubblico Ministero.
  • L’ascolto del testimone vulnerabile: l’esperto nominato dal Pubblico Ministero.
  • L’incidente probatorio speciale: la funzione dell’ausiliario e l’audizione protetta.
  • L’incarico peritale disposto dal Giudice in tema di attendibilità psicologica della testimonianza.
  • La verità processuale e la verità clinica.
  • La ratifica della Convenzione di Istanbul.
  • La legge 154 del 2001 e gli ordini di protezione.
  • Le norme penali e civili in tema di protezione della donna.
  • La legge 210 del 2012 e il D.lvo 154 del 2013.

 

MODULO III - Teoria e Tecnica del colloquio di consulenza rivolto a donne e minori presunte vittime di abusi e violenze. (10 ore).

  • Il colloquio con i genitori.
  • Il colloquio con i minorenni presunte vittime di abusi: linee guida.
  • L’assistenza al minore presunta vittima di abusi sessuali: l’art. 609 decies c.p.
  • Il colloquio con le donne presunte vittime di violenza: procedure.
  • Raccolta dei dati anamnestici (individuali, familiare, sociali) e valutazione degli elementi emersi.
  • Formulazione delle ipotesi.
  • Definizione degli obiettivi.
  • La gestione dei processi difensivi: le resistenze delle vittime a farsi aiutare.
  • Progettazione del percorso di sostegno.
  • I rapporti con la magistratura, gli avvocati e i CTU.
  • L’invio ai servizi specialistici.
  • Esercitazioni, simulate audio-videoregistrate, descrizioni di casi trattati dai docenti. Simulazione finale per la valutazione delle competenze apprese.

 

 

INFORMAZIONI PER LE ISCRIZIONI

II Corso è riservato a laureati e studenti universitari in Scienze della Formazione primaria, Servizi Sociali, Pedagogia, Scienze dell’Educazione, Psicologia, Sociologia, Medicina e Chirurgia, Giurisprudenza, assistenti sociali, insegnanti e operatori che lavorano in settori inerenti le problematiche minorili.

Il Corso della durata di 25 ore si articola dal mese di Gennaio 2018 al mese di Aprile 2018 per la sede di Cagliari

II costo complessivo per la frequenza del corso di formazione è di Euro 420,00 + iva, di cui Euro 300,00 da versare all’atto dell’iscrizione. La quota è comprensiva di materiale didattico: bibliografia, lezioni e slide inviate via e-mail, dispense scaricabili tramite password dal sito internet www.ifos-formazione.com.

La domanda di iscrizione deve essere inviata entro il 18 Dicembre 2016 per la sede di CAGLIARI, corredata da:

-titolo di studio;
-curriculum (provvisto di autorizzazione al trattamento dei dati personali, ai sensi del D.Lvo 196/03);
-due foto formato tessera;
-ricevuta del bonifico bancario di Euro 300,00 intestato a I.FO.S Centro Studi per la famiglia, l'infanzia, Unicredit Banca di Roma - Roma Tiburtina C 30639. IBAN IT 34 V 02008 05166 000400804500. Causale: Corso Abusi sede di Cagliari.

La quota anticipata (Euro 300,00) sarà interamente restituita, solo ed esclusivamente, nel caso in cui il candidato non dovesse essere ammesso. Il Corso è infatti a numero chiuso.
In tutti gli altri casi (ex: ritiro del candidato prima dell’inizio delle lezioni) la quota anticipata non sarà restituita ma potrà, eventualmente, essere utilizzata per altri Corsi di formazione organizzati dall’IFOS.


ESONERI E ASSENZE
Per conseguire l’Attestato l‘allievo dovrà sostenere un esame scritto e simulare il colloquio di consulenza su un caso proposto dai docenti.
Se lo studente supera il limite del 20% di ore di assenza (massimo 5 ore) non potrà ricevere l’Attestato.

ATTESTATO
Al termine del Corso di formazione sarà rilasciato un Attestato di Competenza, spendibile nei settori pubblici e privati e riportante il voto conseguito.

 

Compila il modulo sottostante per richiedere informazioni.

Nome e Cognome*
Email*
Conferma Email*
Telefono*
Città*
Segreteria da contattare*
Messaggio*

News

set 20, 2017

Dal 20 Settembre 2017, sono online i bandi per i Corsi e Master IFOS

set 16, 2017

IFOS è Provider Nazionale per il rilascio di crediti ECM - Educazione Continua in Medicina (Ministero della Salute) ed è accreditato presso l'Ordine Nazionale degli Assistenti sociali per l'organizzazione di eventi formativi e per il rilascio di crediti.

set 16, 2017

In collaborazione con l'Ufficio II del Dipartimento Giustizia Minorile e di Comunità, Ministero della Giustizia.

Ciclo di seminari su: Identità Virtuale, Valutazione delle competenze genitoriali virtuali, Valutazione della "maturità psicologica" dei minori che commetono reati online.

Home | Mobile | Cagliari Sassari Taranto Roma Pescara | Mappa Sito |
Gruppo IFOS | Staff | Collaborazioni internazionali | ContattaciLavora con noi
Seguici su Facebook