Formazione

Spazio Neutro

Home » Formazione » Corso di formazione "Spazio Neutro"

Corso di formazione "Spazio Neutro"

Corso Spazio neutro

Download

Taranto

 

Aggiornamenti:

1) Con delibera del 21.10.2013 l''Ordine degli Assistenti Sociali della Sardegna ha concesso 12 Crediti Formativi al Master

2) Chiusura iscrizioni per le sedi di Cagliari e Sassari.

 

 

 

TEORIA E TECNICA DELLA GESTIONE DEGLI INCONTRI FACILITANTI E PROTETTI

Spazio Neutro è un servizio per l'esercizio del diritto di visita e di relazione che permette ai bambini di mantenere, nonostante le crisi familiari,i legami con le figure genitoriali e la famiglia allargata. Si tratta di un servizio richiesto dal Tribunale per i Minorenni, dal Tribunale Ordinario Civile e dai servizi sociali nei casi di separazione giudiziale, divorzio conflittuale, affidamento e altre problematiche familiari caratterizzateda violenza, abusi e maltrattamenti. I servizi di Spazio Neutro hanno allora l'obiettivo di fornire un luogo nel quale possa essere garantito ildiritto dei bambini a incontrare i propri genitori e a mantenere una relazione; un luogo "neutro" rispetto al conflitto tra gli adulti, supervisionatoda un operatore specializzato che ha il compito di prevenire e contrastare tutte le forme di comunicazionee di relazione disfunzionale che potrebbero avveniretra il genitore e il proprio figlio. Il Servizio si occupa anche di curare l'incontrotra il genitore indagato di abusi sessuali e ilfiglio presunta vittima di molestie, favorendo il mantenimento del legame in attesa che il Tribunale ordinario penale accerti i fatti.

Il corso di formazione si rivolge a laureandi, laureati e operatori sociali e sanitari del servizio pubblico e del privato sociale che intendono acquisire i necessari strumenti per gestire gli incontri facilitanti eprotetti tra i genitori e i loro figli. I docenti del Corso sono gli operatori del Servizio Spazio Neutro IFOS di Cagliari che lavorano da anni sui casi inviati dal Tribunale per Minorenni di Cagliari e dai servizi sociali del territorio e che hanno formato numerose équipeoperanti in Sardegna e in Puglia.

 

Il Corso di Formazione ha l’obiettivo di:

  • trasmettere agli operatori socio-sanitari elementi di teoria e tecnica dell’osservazione partecipante e del colloquio educativo rivolto ai genitori e ai loro bambini;
  • fornireun modello di lavoro utile per la conduzione degli incontri facilitanti e protetti;
  • favorire il lavoro di équipe tra gli operatori del servizio spazio neutro e i servizi sociali, sanitari e giudiziari coinvolti nella gestione del caso.

 

Programma

Introduzione

  • Aspetti deontologici: la corretta gestione degli incontri e le linee guida nazionali.Regole e procedure per avviare il Servizio Spazio Neutro.
  • Le prospettive di lavoro: i settori di impiego.

 

MODULO I - La cornice giuridica (5 ore).

  • Ruolo e Funzioni dei Tribunali coinvolti: elementi di giurisdizione minorile.
  • Riferimenti legislativi in tema di affidamento, adozione nei casi particolari, collocamento a rischio giuridico, separazioni coniugali, rottura dell’unità familiare, abusi sessuali e maltrattamenti sui minori, riconoscimenti giudiziari di paternità.
  • L’analisi del provvedimento giudiziario.
  • Rapporto tra il servizio Spazio Neutro, gli avvocati e la magistratura.
  • Esercitazioni e questionario di valutazione delle competenze apprese.

 

MODULO II - La cornice socio educativa (5 ore).

  • Il Lavoro di rete con i servizi sociali e sanitari e la definizione del progetto di intervento.
  • La lettura del provvedimento giudiziario e la costruzione del setting: gli ambiti e le gradazioni dell'intervento.
  • Spazio Neutro nei casi di minori presunte vittime di abusi sessuali: il rapporto con la magistratura inquirente e giudicante.La gestione degli incontri protetti in vista dell’incidente probatorio speciale.
  • Il rapporto tra gli operatori del Servizio Spazio Neutro e il CTU (Consulente Tecnico di Ufficio) nominato dal Tribunale.
  • Esercitazioni e questionario di valutazione delle competenze apprese.

 

MODULO III- Gli incontri facilitanti e protetti: la procedura. (5 ore)

  • I colloqui preliminari con i genitori.
  • L'ambientamento: la conoscenza del bambino.
  • L'ultimo colloquio preliminare.
  • L’organizzazionee la gestione degli incontri protetti: linee guida.
  • L’organizzazione e la gestionedegli incontri facilitanti: linee guida.
  • Gli incontri genitore - figlio: quanto devono durare? Quali operatori possono essere presenti? Che cosa si deve fare?
  • Gli incontri tra il figlio e il genitore indagato di abusi sessuali.
  • I colloqui in itinere con i genitori e il minore.
  • I colloqui di restituzione finale e la chiusura dell’intervento.
  • La relazione scritta per l’Autorità Giudiziaria.
  • Esercitazioni e questionario di valutazione delle competenze apprese.

 

MODULO IV- Il lavoro educativo dell’operatore. (5 ore)

  • La costruzione del setting e il lavoro con i genitori del minore sulle rappresentazioni del servizio Spazio Neutro. L’analisi del metacontesto.
  • Il Diritto del Minore a essere informato e le esigenze della magistratura: che cosa si deve dire per non inquinare le prove.
  • Teoria e Tecnica dell’Osservazione partecipante e della Valutazione delle relazioni familiari: il legame genitore - figlio; la relazione tra fratelli; le interazioni del minore con i componenti della famiglia allargata.
  • Teoria e Tecnica dell’Osservazione partecipante e della Valutazione delle problematiche individuali e relazionali del minore.
  • Il colloquio educativo rivolto ai genitori.
  • Il colloquio con il minore e l’uso dell’attività ludica.
  • La funzione metacomunicativa e riflessiva dell'operatore.

 

MODULO V- Esercitazioni, Role Play, Analisi di casi (20 ore)

  • La lettura del provvedimento giudiziario, la costruzione del setting, i colloqui preliminari e di ambientamento, la decodifica delle sequenzeinterattive genitore - figlio e la stesura della relazione.
  • Analisi di filmati, role play ed esercitazioni in piccoli gruppi.
  • Le risonanze interne dell’operatore e la gestione delle emozioni.

 

MODULO VI -“E-learning: piattaforma didattica on line, comprensiva del sistema di teleconferenza”. (10 ore)

Per l’approfondimento delle tematiche trattate nel corso delle lezioni in aula, l’allievo ha la possibilità di partecipare alla piattaforma didattica on line, gestita dai docenti del Master.
Attraverso la piattaforma Moodle i docenti del Master svolgono le loro lezioni all'interno di un ambiente virtuale in cui lo studente accede con credenziali personali (ID e password), al fine di usufruire dei seguenti servizi:

  • Bacheca: strumento che permette la comunicazione tra studenti e docenti.
  • Aule virtuali: gli spazi virtuali in cui gli studenti iscritti a un corso possono seguire le lezioni e interagire in rete attraverso un set di strumenti messi a disposizione nella piattaforma.
  • Strumenti didattici: il docente ha la possibilità di comunicare con gli studenti iscritti al corso e di organizzare l'attività didattica. I moduli didattici sono appositamente creati dal docente titolare dell'insegnamento e resi disponibili in diversi formati (video, word, pdf) per la fruizione on line, off line e per la stampa.

 

Ogni Modulo didattico si può caratterizzare per:

  • breve videopresentazione del docente
  • dispense complete e aggiornate dal docente titolare dell'insegnamento
  • file audio
  • esercitazioni on line attraverso questionari interattivi o altre attività proposte dal docente (ad esempio: brevi relazioni sui casi seguiti durante il tirocinio in aula o nelle strutture del territorio nazionale o europeo)

 

Inoltre sono a disposizione per le attività interattive:

  • Forum: gli studenti hanno modo di discutere, sviluppare e approfondire i temi proposti nei Forum didattici moderati dal docente in modalità asincrona.
  • Chat: gli studenti hanno modo di dibattere attraverso questo strumento con il docente su specifici temi in modalità sincrona.
  • Videolezione: il software permette di svolgere attività di videolezioni in modalità sincrona, con lavagna condivisa e possibilità di condivisione del desktop.

News

feb 26, 2014

L'IFOS LAZIO organizza con il finanziamento dell'INPS (istituto Nazionale Previdenza Sociale) un corso di aggiornamento professionale rivolto esclusivamente agli assistenti sociali dipendenti pubblici.

La copertura integrale dei costi di frequenza è a carico dell'INPS. Il Corso della durata di 40 ore, rivolto a 20 assistenti sociali, è pertanto gratuito. SCADENZA ISCRIZIONI: 10.04.2014

feb 7, 2014

L'IFOS aderisce in qualità di partner al Safer Internet Day 2014 che sarà celebrato in tutto il mondo l'11 Febbario 2014.

gen 22, 2014

IFOS è Provider Nazionale per il rilascio di crediti ECM - Educazione Continua in Medicina (Ministero della Salute) ed è accreditato presso l'Ordine Nazionale degli Assistenti sociali per l'organizzazione di eventi formativi e per il rilascio di crediti.

Home | Mobile | Cagliari Sassari Taranto Roma Pescara | Mappa Sito |
Staff | Collaborazioni internazionali | Contattaci
Seguici su Facebook Seguici su YouTube Contattaci via skype