News

Home » News

News

ott 28, 2016

facebook, Ministero della Giustizia e IFOS

presentazione della GUIDA "PENSA PRIMA DI CONDIVIDERE"

perché quello che posti dice chi sei

ROMA 03.11.2016 15.00-17.00
Museo Criminologico - Via del Gonfalone 29

 

ISCRIZIONE AL SEMINARIO/CONFERENZA STAMPA
Per motivi di sicurezza è necessario inviare, entro il 30 ottobre, un'email a master@ifos-formazione.com (indicando nome, cognome, indirizzo di residenza). Seguirà email con autorizzazione a partecipare.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IFOS - MASTER IN CRIMINOLOGIA IN COLLABORAZIONE CON

FACEBOOK E MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

 

Venerdì 12 febbraio 2016 presso l’Aula Magna della Corte di Appello di Cagliari,si terrà il seminario riservato a magistrati, forze di polizia e operatori della giustizia, sui reati legati alle nuove tecnologie.

All’evento interverranno l’On. Andrea ORLANDO Ministro della Giustizia e il ott. Francesco CASCIN, Capo Dipartimento Giustizia Minorile e di Comunità, Ministero della Giustizia. Il seminario inoltre ospiterà gli interventi di diverse personalità esperte sulle problematiche delle nuove tecnologie come Laura Bononcini, Head of Public Policy per Facebook Italia

Il seminario terminerà alle ore 18.30

Per iscrizioni e informazioni contattare la segreteria IFOS allo 070.883557 o via mail all'indirizzo master@ifos-formazione.com

 

PROGRAMMA

Venerdì 12 febbraio 2016

Aula Magna - Corte di Appello di Cagliari

09.00-13.00; 15.00-18.00

ore 09.00

 

PRESENTAZIONE DEL SEMINARIO

Luca Pisano

Direttore Master in Criminologia IFOS

 

INTRODUZIONE

 

Dott. Francesco CASCINI

Capo Dipartimento Giustizia Minorile e di Comunità

Ministero della Giustizia

 

 

09.30-13.00

SESSIONE

ADULTI

 

 

TEMI TRATTATI

Crimini informatici e cyber terrorismo

Dopo avere fornito una breve panoramica sui principali crimini informatici, in continua trasformazione per via dell’evoluzione tecnologica, si porrà l’attenzione sul cyber terrorismo. Prendendo spunto dal dibattito accademico internazionale sulla definizione di terrorismo-cyber terrorismo, si evidenzieranno gli aspetti distintivi del fenomeno anche sotto il profilo giuridico (breve panoramica legislativa comparata). Inoltre si esaminerà il caso dell'hacking alla Sony avvenuto nel 2014.

Big data e Privacy

L’eccesso di informazioni qualitativamente non rilevanti ai fini di prevenzione e contrasto di azioni criminali organizzate e non, e il loro utilizzo non regolamentato, rappresentano un danno economico per governi e aziende, un danno alla privacy dei cittadini e comportano il rischio di azioni a danno di un sistema democratico e lesive dell’onore e della reputazione di persone e aziende. L'intervento si pone l'obiettivo di analizzare l'evoluzione dei sistemi di raffinazione dei cosiddetti "Big Data" e dell'uso di informazioni riservate e personali alla luce delle nuove tecnologie e delle principali norme e pronunce giurisprudenziali in Italia e all'estero.

La collaborazione con il team di Facebook

Saranno indicati gli strumenti e le procedure di Facebook per collaborare con le forze di polizia e la magistratura.

 

  • 09.30-10.00

Grazia Corradini, Presidente della Corte di Appello di Cagliari

Tema: Brevi spunti generali su crimini informatici e terrorismo

 

  • 10.00-10.30

Massimo Simbula, Avvocato di aziende nel settore internet e nuove tecnologie

Tema: Cybercrimes, big data e privacy. I dati e le informazioni sono i soldi del futuro

 

10.30-11.00 PAUSA

 

  • 11.00-12.30

Cristian Perrella, Head of Law Enforcement Relations, Facebook EMEA

Tema: Strumenti e procedure di Facebook per le forze dell’ordine e per la magistratura

 

  • 12.30-13.00

Domenico Galimi, contract lawyer, Taylor Root, London

Tema: Cyberterrorismo: un approccio comparativo e interdisciplinare

 

 

 

15.00-18.00

SESSIONE

FAMIGLIE E MINORI:

TEMI TRATTATI

 

Area penale minorile e area amministrativa

Fornire strumenti per inquadrare sotto un profilo psicologico, pedagogico e sociale i comportamenti devianti e criminali dei minorenni con particolare riferimento alla valutazione della “maturità psicologica virtuale”. Si discuterà inoltre sull’opportunità di disporre la mediazione penale, l’irrilevanza sociale del fatto, la messa alla prova e il perdono giudiziale nei casi di minorenni che non concettualizzano adeguatamente la propria identità virtuale perché hanno prevalentemente sviluppato il Senso del Sé virtuale.

 

Area civile

Per quanto riguarda le procedure de potestate per la tutela dei diritti dei minori, saranno indicati i criteri per la valutazione delle “competenze genitoriali virtuali” e il questionario “Parent 1.0” che, esplorando i comportamenti off e online dei membri della famiglia per quanto riguarda l’uso del cellulare, del computer/tablet, dei videogiochi e dei social network, permette di misurare la capacità dei genitori di educare i figli ad un uso responsabile delle nuove tecnologie.

 

La rete dei “Genitori digitali” e la collaborazione con la magistratura e le forze di polizia

IFOS e Nuovi Scenari con la collaborazione dell’Ufficio IV del Dipartimento Giustizia Minorile e di Comunità, Ministero della Giustizia hanno costituito, nel centro Sardegna (Nuoro e dintorni) una rete di “genitori digitali” adeguatamente formati e supervisionati che si adoperano per: a) monitorare il comportamento online degli studenti; b) informare, con le necessarie cautele, i genitori degli studenti che hanno manifestato online comportamenti a rischio; c) progettare, in collaborazione con l’equipe dell’IFOS e di Nuovi Scenari, azioni volte a ridurre i rischi di acting out e di condotte online a rischio.

 

La collaborazione con il team di Facebook

Particolare attenzione sarà dedicata alle procedure impiegate da Facebook per tutelare i minori online e per strutturare un proficuo rapporto di collaborazione con la magistratura e le forze di polizia.

 

 

  • 15.00-15.30

Luca Pisano e Valeria Cadau, Master in Criminologia IFOS, supervisori Osservatorio Cybercrime, CGM Sardegna, Ministero della Giustizia

Tema: Senso del Sé virtuale e Identità Virtuale: la valutazione delle “competenze genitoriali virtuali” e della maturità psicologica dei minori autori e vittime di reati online

 

  • 15.30-17.00

Laura Bononcini, Head of Public Policy, Facebook Italia

Tema: Approccio, strumenti e procedure di Facebook per la tutela della sicurezza online

 

  • 17.00-17.30

Isabella Mastropasqua, Dirigente Ufficio IV, Dipartimento Giustizia Minorile e di Comunità, Ministero della Giustizia

Tema: Adolescenti e reati in rete: il ruolo della giustizia minorile

 

  • 17.30-18.00

Giuseppe D’Antonio, sociologo, Direttore “Nuovi Scenari”

Tema: I genitori digitali: un network di genitori specializzati per prevenire e contrastare i reati online commessi da minorenni. La collaborazione con le forze di polizia e la magistratura


News

set 20, 2017

Dal 20 Settembre 2017, sono online i bandi per i Corsi e Master IFOS

set 16, 2017

IFOS è Provider Nazionale per il rilascio di crediti ECM - Educazione Continua in Medicina (Ministero della Salute) ed è accreditato presso l'Ordine Nazionale degli Assistenti sociali per l'organizzazione di eventi formativi e per il rilascio di crediti.

set 16, 2017

In collaborazione con l'Ufficio II del Dipartimento Giustizia Minorile e di Comunità, Ministero della Giustizia.

Ciclo di seminari su: Identità Virtuale, Valutazione delle competenze genitoriali virtuali, Valutazione della "maturità psicologica" dei minori che commetono reati online.

Home | Mobile | Cagliari Sassari Taranto Roma Pescara | Mappa Sito |
Gruppo IFOS | Staff | Collaborazioni internazionali | ContattaciLavora con noi
Seguici su Facebook